Come essere primi sui motori di ricerca


La foto spiega come diventare primi su Google

Oggigiorno uno dei primi problemi e sfide che un webmaster deve affrontare riguarda il posizionamento del proprio sito web sui motori di ricerca (in primis Google, ma senza sottovalutare gli altri).

Ma come fare? Fortunatamente esiste il cosiddetto marketing SEO (Search Engine Optimization), cioè tutte le tecniche volte a migliorare la presenza del nostro sito web o blog sui motori di ricerca. In sostanza l’ottimizzazione SEO cerca semplicemente di trovare una soluzione al problema sul come indicizzare il sito web.

Scopri anche come fare soldi rispondendo a brevi sondaggi online!

Esistono varie tecniche SEO, alcune delle quali abbastanza complesse ma, per iniziare, vorremmo partire dalla base: la ricerca delle parole chiaveOgnuno di noi effettua ricerche su Google per trovare quello che ci interessa e lo facciamo cercando di individuare quelle parole che ci permetteranno di individuare dei risultati il più possibili attinenti.  Il compito di un web master sarà allora quello di individuare, dato un certo topic di cui si vuol parlare, le parole maggiormente usate dalle persone per cercarlo.

Primi sui motori di ricerca? Ecco come!

Lo strumento principe per far questo è Google Adwords, in particolare con lo strumento di pianificazione delle parole chiave, raggiungibile facilmente dopo aver fatto l’accesso al programma direttamente dal browser. Iniziamo col digitare una parola chiave che riassuma il topic principale del sito o del singolo articolo e clicchiamo su “Trova idee”. Ordiniamo le parole chiave suggerite per pertinenza e aggiungiamo al piano quelle che presentano un buon numero di visite mensili e ci sembrano appropriate.
A questo punto copiamo tutte le parole chiave del piano nella stringa di ricerca e dopo aver ripetuto il processo 3-4 volte procediamo col salvare il file CSV di Excel contenente l’intero piano.  Il processo di ricerca delle parole chiave è quasi terminato, non resta che ordinare i risultati ottenuti in base al numero di visite e metterli insieme in gruppi di parole omogenee.
Con questi semplici passaggi avrete ora una lista di parole chiave utilissime per essere visibili sul web e sui motori di ricerca. Non resta che provare!

Chiaramente non bisogna abusare dell’uso delle parole chiave (se non si vuol venire penalizzati); dobbiamo sempre tenere a mente che il primo obiettivo di un motore di ricerca è fornire risultati adeguati, che rispondono effettivamente alla ricerca effettuata.
Un uso oculato ma programmato di queste tecniche SEO perciò non potrà che aumentare le visite al sito, generando un traffico web sempre maggiore. E, se vuoi raggiungere il massimo risultato, ecco la nostra guida per raggiungere 1000 visite al giorno in pochissimo tempo!

Lascia un commento o chiedici aiuto qua sotto...

© 2016 Amico Geek · Alcuni diritti riservati secondo licenza Creative Commons. In caso di riproduzione, citare espressamente la fonte tramite follow link.