Esclusiva: le foto dell’iPad 2 di Apple prossimo alla presentazione


SAN FRANCISCO. La presentazione era prevista – come sapete – per il febbraio 2011, ma comunque non tarderà. Si terrà infatti il 2 marzo in California, al YBCA (Yerba Buena Center for the Arts), nella stessa città in cui verrà annunciata la versione definitiva di Internet Explorer 9.

Inizialmente il nuovo iPad 2 di casa Apple avrebbe dovuto mettere in mostra il Retina display – lo stesso che ha fatto la fortuna dell’iPhone – ma a causa di problemi durante i test è stata (purtroppo) abbandonata l’idea. Aldilà di questo, 7 nuove esclusive foto sono state pubblicate in anteprima su un sito russo (ve ne mostriamo alcune), che ci svelano svariati particolari su questo tablet a pochi giorni dal lancio ufficiale. Vi diciamo sin d’ora che non c’è nessuna certezza sull’autenticità delle foto, e vi sono numerose perplessità.

Se le immagine fossero reali, la seconda generazione del fortunato dispositivo si presenta in una forma molto meno rotondeggiante, più sottile e più piccolo, con linee più secche e con una fessura l’inserimento di SD card. Non mancano poi, come potete osservare, l’altoparlante e la fotocamera per le videochiamate.

Un caratteristica particolare pare molto strana nelle foto. E’ la dicitura scritta a chiare lettere sul retro: iPad 2 (sotto la mela). Un po’ anomalo, dato che la multinazionale di Cupertino non ha mai inserito i numeri di versione nei propri dispositivi. Strano allora che Apple voglia incominciare a numerare i suoi prodotti proprio ora. Una svolta radicale, o un clamoroso epic fail dei “falsari”?

Lascia un commento o chiedici aiuto qua sotto...

Etichette: , , , ,

Questo articolo ha ricevuto un commento. Commenta anche tu!

  1. Antonio scrive:

    ecco il video in anteprima di come sarà l’ipad 2
    e-minds.it/blog/157/ipad-2-in-una-video-anteprima.aspx
    dimensioni più generose, riconoscimento vocale, facility nell’editing video.
    Una vera bomba….. hihihihii 🙂

© 2016 Amico Geek · Alcuni diritti riservati secondo licenza Creative Commons. In caso di riproduzione, citare espressamente la fonte tramite follow link.