Guida: come fare il root del Samsung Galaxy Nexus in meno di un minuto


Guida al root del Samsung Galaxy Nexus

Il Samsung Galaxy Nexus è il nuovo smartphone di fascia alta targato Google, accessoriato con il nuovo Android 4.0 Ice Cream Sandwich e caratteristiche hardware di tutto rispetto, tali da averlo reso in poche settimane l’oggetto dei desideri di tantissimi utenti pronti a cambiare telefono.

Come tutti gli Android, però, una delle prime operazioni “geek” che bisogna eseguire sul terminale è il cosiddetto root, procedura che fornisce privilegi di amministratore e consente di eseguire qualsiasi applicazione sul telefono (in particolare quelle per la gestione del sistema, disinstallazione di app non volute, backup e tanto altro).

Al root è associato anche lo sblocco del bootloader, ovvero il programma di caricamento del sistema. Tale programma è infatti bloccato di fabbrica. Sbloccarlo, ed effettuare il root, invalidano la garanzia: niente paura, però. La soluzione che vi proponiamo consente di riportare il telefono come appena comprato.

Il tutto grazie a Galaxy Nexus Toolkit, il software che consente di effettuare il root del Samsung Galaxy Nexus nonché l’unlock del bootloader, il tutto in pochi semplici click. Una volta aperto, si installano i driver cliccando sul primo pulsante, poi si effettua il root cliccando sul secondo. Il terzo pulsante, infine, ripristina il telefono eliminando tutte le modifiche e rivalidando la garanzia.

Scarica Galaxy Nexus Toolkit da qui

Lascia un commento o chiedici aiuto qua sotto...

© 2016 Amico Geek · Alcuni diritti riservati secondo licenza Creative Commons. In caso di riproduzione, citare espressamente la fonte tramite follow link.