Modificare i temi .SIS per Nokia, senza Carbide: guida e software utili


Modificare ed estrarre temi SIS senza Carbide.ui

Il pacchetto di icone del nuovo Symbian Anna, realizzato da NovaG.

Molti lettori si sono domandati in che modo sia possibile estrarre un tema .SIS (già “impacchettato”) per apportare piccole modifiche. I file .SIS, lo ricordiamo per i meno esperti, sono degli archivi – meglio, pacchetti – che permettono al sistema operativo (il Symbian) di installare correttamente temi o applicazioni.

Si tratta quindi di una sorta di zip autoestraente, che viene creato in genere con procedure automatizzate e che il sistema trova semplice da utilizzare per disporre dei vari file contenuti. Il problema però riguarda proprio i temi: spesso hanno piccole imprecisioni, non sono completamente compatibili col vostro modello, oppure vi sembrano perfetti tranne per qualche minimo dettaglio.

Nessuno avrebbe voglia di rifarsene uno da capo, tantomeno di contattare l’autore e chiedergli di apportare le migliorie da noi desiderato. Il trucco sarebbe modificare i temi .SIS o le immagini in essi contenute, ma quasi tutti i forum specialistici affermano che questo non è assolutamente possibile o non sanno spiegare come farlo. C’è chi dice che è possibile aprirli con Carbide.ui, l’editor di temi della Nokia. Prima si poteva con un trucchetto, ora non più.

La tecnica migliore, invece, è spiegata di seguito: è semplice anche se un po’ lunghetta. Attualmente sembra che possa funzionare solo per gli S60 5th edition o precedenti, mentre non è chiaro se si possa fare o meno anche con i temi Symbian^3. Vi suggeriamo anche a voi di provare e di lasciare un feedback.

Ma andiamo subito al sodo. Ecco di seguito i passaggi da seguire, a fondo articolo trovate un link per il download di tutto il materiale necessario:

  1. Scaricate SISContents. E’ un popolare software capace di mostrare il contenuto dei file SIS.
  2. Aprite il tema che avete scelto da SISContents: se vi spostate nell’icona “Contents” (la penultima della barra degli strumenti) potrete visualizzare i file presenti all’interno del tema stesso.
  3. Fate doppio click sul file con estensione .skn. Si aprirà una nuova finestra.
  4. Su Colors potremo modificare i colori predefiniti del tema, mentre su Application Icon sono presenti tutte le icone del tema. Infine su Resource sono contenute le immagini di tutte le risorse del tema, dagli sfondi delle finestre alle barre di avanzamento e così via.

E’ possibile, cliccando col destro su ogni immagine, estrarla o sostituirla con un’altra esistente. Se la vogliamo modificare, possiamo estrarla in una cartella sul pc: i file sono spesso in formato svgb, e non possono essere visualizzati né editati. La soluzione è convertirli nel tradizionale formato di grafica vettoriale e aprirli con un programma come InkScape o CorelDraw. Per effettuare la conversione possiamo usare un semplicissimo tool come svgb2svg, scaricabile cliccando sul link.

E’ tutto, se avete dubbi o richieste lasciate un commento e vi aiuteremo!

Lascia un commento o chiedici aiuto qua sotto...

Questo articolo ha ricevuto 4 commenti. Commenta anche tu!

  1. Yoshitoki scrive:

    Salve , bella guida e molto utile , ma avrei un problema .
    Dopo che converto il file svgb in svg e lo modifico con Inkscape , in che formato lo dovrò risalvare? Se lo risalvo in svg e installo il tema sul cellulare l’icona è invisibile.

    Attendo risposta ,grazie 🙂

  2. Andrea scrive:

    Salve, io ho modificato i colori del tema Stripes Red.. in quelli di Nokia Evolve.. installo il tema, ma quando lo voglio selezionare mi spunta “Tema Danneggiato”.. come posso risolvere questo problema?

  3. leopard90 scrive:

    devi certificare il tema oppure fare l’hack al tuo telefonino

  4. Cocco91 scrive:

    Ciao, innanzi tutto grazie, ma ho un problema: dopo aver modificato il tema e salvato, lo vado ad installare sul cell e mi dice “errore nel certificato”. come posso fare? fammi sapere ciao

© 2016 Amico Geek · Alcuni diritti riservati secondo licenza Creative Commons. In caso di riproduzione, citare espressamente la fonte tramite follow link.