Scoprire se il PC supporta i 64 bit, scarica l’applicazione


Molti utenti si domandano che differenza esista tra un pc (ed un sistema operativo) a 32 bit ed uno a 64 bit. Alcuni ritengono che un sistema a 64 bit sia più veloce e permetta, per altro, di gestire un quantitativo elevato di RAM. In certi sensi è vero, ma non del tutto.

I 32/64 bit indicano in generale lo spazio di indirizzamento della memoria: in buona sostanza il sistema utilizza un certo numero di bit per identificare una particolare cella di memoria. Normalmente, poi, ogni singola cella di memoria contiene 1 byte di dati, quindi i sistemi a 32 bit gestiscono un massimo di 2^32 byte (circa 4 gigabyte). E’ facile capire che con 64 bit, il numero di gigabyte di memoria a disposizione è notevolmente superiore.

Tuttavia è anche necessario valutare quanto comporta – in termini di risorse – l’utilizzo di una architettura a 64 bit: è ovviamente necessario un maggior sforzo per la CPU al fine di calcolare gli indirizzi di memoria, e per il sistema operativo diventa difficile da gestire il meccanismo di paginazione, su cui non ci addentriamo.

Oramai, comunque, la maggior parte dei pc supporta i 64 bit (lo stesso dicasi per i sistemi operativi): conviene allora effettuare l’upgrade? In generale sì, anche se le applicazioni a 64 bit sono meno diffuse rispetto alle proprie controparti a 32 bit. Ma come fare a capire se il pc supporta i 64 bit?

Su Windows esiste una leggerissima applicazione che, una volta aperta, rivela immediatamente se il sistema operativo utilizzato è una versione a 32 o a 64 bit. Si chiama 64 bit checker, ed è anche in grado di segnalare (in basso) se il processore può lavorare a 64 bit. Se può farlo si suppone che tutto il pc supporti questa architettura (bisognerebbe controllare il bus di sistema, ma diamo per scontato che chi produce pc non sia così distratto da mettere una CPU a 64 bit in una scheda madre che supporta al massimo i 32…).

Per scaricarla è sufficiente aprire questo link.

Lascia un commento o chiedici aiuto qua sotto...

© 2016 Amico Geek · Alcuni diritti riservati secondo licenza Creative Commons. In caso di riproduzione, citare espressamente la fonte tramite follow link.