Usare la webcam per fare videosorveglianza col pc e lo smartphone (o tablet)



Webcam di videosorveglianza con pc e cellulare

Costruire un avanzato sistema di videosorveglianza semplicemente con un pc e uno smartphone? Non è fantascienza, tutt’altro. Si può fare in maniera molto semplice, è sufficiente utilizzare i software giusti: tutti rigorosamente gratuiti e facilmente reperibili. E l’efficacia è garantita al pari dei sistemi professionali.

Amico Geek vi spiega come costruire un sistema di videosorveglianza

Cosa occorre per mettere in piedi il nostro impianto? Anzitutto una connessione Wi-Fi ADSL (che ormai tutti hanno in casa), poi un normalissimo computer e uno smartphone Android (oppure l’iPhone). L’idea è quella di utilizzare la webcam del pc come telecamera, visualizzando la trasmissione dal telefono.

Per farlo dobbiamo scaricare nel pc un programma che esegua lo streaming video dei contenuti (ovvero che trasmetta su un indirizzo Internet le immagini prese dalla webcam): su Windows è disponibile myWebcamXP, un programmino gratuito e molto semplice da configurare. Una volta attivato lo streaming sul Web Server, non ci resta che accedere alla telecamera dal nostro smartphone.

Scarichiamo l’applicazione TinyCam Monitor Free dal market. Una volta installato, aggiungiamo una nuova telecamera da monitorare impostando “mywebcamxp” alla voce Marca. L’indirizzo URL locale sarà qualcosa del tipo 192.168.1.xxx e la porta è 8080. Se vogliamo visualizzare lo streaming al di fuori della nostra rete Wi-Fi, serve qualcosa di più complesso (presto faremo una guida su come configurare un DNS dinamico).

Se le operazioni sono andate a buon fine, dal cellulare potremo vedere in ogni momento l’immagine della webcam del pc. Se invece vogliamo usare il telefono come webcam, basterà installare l’app IP Webcam che si comporta esattamente allo stesso modo di mywebcamxp; identico discorso se utilizziamo un tablet Android.

Ma se volessimo qualcosa di più sofisticato? E’ sufficiente acquistare delle IP cam su eBay o in un negozio di elettronica a prezzi davvero accessibili (sui 50 € si trovano con wi-fi e infrarossi). Configurarle è molto semplice per chi sa smanettare con un pc, e poi si potranno vedere comodamente le immagini dal proprio notebook o dal cellulare.

Aggiornamento 22/08/2012: tra i software free per Windows compatibili con l’app Android “IP webcam” abbiamo trovato Yawcam, che offre anche un avanzato sistema di rilevamento del movimento. Per riconoscere la webcam del telefono basta aggiungere una nuova IP camera mettendo come indirizzo l’URL fornito da IP Webcam (più /videofeed alla fine). Ad esempio:

http://192.168.0.0:8080/videofeed

 

Lascia un commento

© 2012 Amico Geek · Alcuni diritti riservati secondo licenza Creative Commons. In caso di riproduzione, citare espressamente la fonte tramite follow link.