Velocizzare WordPress, guida completa: cache, compressione, minimizzazione


Velocizzare WordPress, la guida: plugin, cache, trucchi

WordPress è la miglior piattaforma per gestire un blog personale. Facile da installare, da gestire e da aggiornare, fornisce tutto quello che serve per rendere agevole la vita del blogger. Necessita però anche di una certa esperienza qualora si volesse intervenire in maniera mirata per rendere il blog più performante e funzionale. Spesso tale funziona è svolta dai cosiddetti plugin, ma vi è una così vasta scelta che è difficile anche sapere dove andare a pescare.

Uno degli obiettivi principali di un webmaster che gestisce un blog di una certa popolarità è quello di renderlo il più possibile usabile per i visitatori. Non di rado, infatti, chi possiede un blog WordPress lamenta una lentezza notevole nel caricare la pagina del proprio browser. Esistono però degli accorgimenti, usati anche qui su Amico Geek.it, in grado di velocizzare WordPress e renderlo molto performante per gli utenti e per Google, che penalizza i siti lenti. Prima di procedere con la lettura, leggi come ottimizzare il blog per ottenere 1000 visite al giorno in poco tempo.

Usare la cache e abilitare la compressione Gzip

Una marcia in più al nostro blog WordPress la si ottiene utilizzando la cache, il cui obiettivo è quello di “fotografare” i contenuti delle pagine web per non doverli richiamare ogni volta che la pagina viene aperta. Il miglior plugin per gestire la cache su WordPress è certamente WP-Super-Cache, che una volta installato risulta non troppo difficile da configurare. Basterà anzitutto attivare la cache perché il plugin faccia da subito il proprio dovere. I file cache scaduti vengono rimossi dopo 10 minuti dal garbage collector automatico.

Un trucco utile per rendere ancora più funzionale WP-Super-Cache è quello di usare appunto la cosiddetta super-cache, che può essere attivata con la modalità pre-carica automatica. Infine, ultimo accorgimento è quello di abilitare la compressione Gzip dalle opzioni avanzate del plugin, ed in generare utilizzare sempre la compressione attivando anche il plugin Force Gzip.

Minimizzare i CSS/Javascript e ottimizzare le immagini

Con WP-Super-Cache e soprattutto con la compressione Gzip metà del lavoro è già fatto: se riscontravate lentezze estenuanti su WordPress, ora il vostro blog sarà molto più veloce. Per ottimizzarlo al meglio però, soprattutto per Google, possiamo utilizzare anche il plugin WP-Minify: va solo scaricato e attivato, ed è bene impostare i “pretty URL” dalla sua pagina di configurazione, per evitare problemi con alcuni web hosting.

Un altro utilissimo plugin da avere è WP-Smush. Si occuperà automaticamente di comprimere le immagini caricate nel vostro blog senza comprometterne la qualità. Vi permetterà inoltre di ottimizzare le immagini già presenti andando su menu > Media.

Tool utili per valutare le prestazioni del blog

Ora che avete fatto tutto, non vi resta che testare le prestazioni. Per farlo potete usare due ottimi tool come Page Speed di Google o GTXmetrix, che include sia Page Speed sia il motore YSlow di Yahoo.

Non dimenticate inoltre di leggere come scegliere le parole chiave più pagate da AdSense, per ottenere maggiori guadagni col vostro blog. Se avete problemi, lasciate un commento qua sotto!

Lascia un commento o chiedici aiuto qua sotto...

Questo articolo ha ricevuto un commento. Commenta anche tu!

  1. gioz80 scrive:

    grazie 🙂

© 2016 Amico Geek · Alcuni diritti riservati secondo licenza Creative Commons. In caso di riproduzione, citare espressamente la fonte tramite follow link.