Mac OS X Lion beta, emergono altre news


Mac OS X versione 10.7, nome in codice Lion: è questo l’identikit del prossimo sistema operativo di Apple, che punta a superare sul campo l’incontrastato Windows di Microsoft (e la sua futura versione 8, qui tutti i dettagli) e naturalmente anche Ubuntu, la distribuzione di Linux che va per la maggiore in questi ultimi mesi.

La sfida naturalmente non sarà focalizzata tanto sulle novità software, quanto sui dispositivi hardware che se li contenderanno. Non per questo comunque passano in secondo piano le novità, sempre apprezzate, dei vari OS. A partire dall’interfaccia grafica, che Apple ha diffuso attraverso alcuni screenshot – come quello che vedete sopra – il giorno stesso dell’atteso rilascio della prima beta, avvenuto in settimana.

Continuano però intanto a susseguirsi indiscrezioni su funzionalità che caratterizzeranno Lion, previsto per l’uscita definitiva questa estate. Si parla di una nuova partizione di ripristino, avviabile senza la necessità di utilizzare il disco d’installazione, in linea con l’intenzione degli uomini di Cupertino di abbandonare definitivamente la tecnologia cd/dvd per il futuro.

Ancora, si parla molto del nuovo sistema TRIM, che consentirà di ottimizzare l’utilizzo degli hard disk a stato solido preparando anticipatamente la sovrascrittura dei blocchi di dati non utilizzati al fine di ottenere un incremento delle prestazioni. Infine sembra consolidarsi la partnership con Intel (con cui recentemente è stata sviluppata la tecnologia Thunderbolt di trasferimento dati), mentre termina definitivamente il ciclo di supporto ai processori PowerPC.

Lascia un commento o chiedici aiuto qua sotto...

© 2016 Amico Geek · Alcuni diritti riservati secondo licenza Creative Commons. In caso di riproduzione, citare espressamente la fonte tramite follow link.